Le allegri comari di Sciacquandia

A Sciacquandia è di nuovo mattina.

A turno, a seconda della propria sveglia le felici comari del paese accendono i cellulari e si preparano per un’altra lunga giornata, ognuna di loro guardando, dalla finestra, un panorama diverso.

C’è chi vede il mare, chi le montagne, chi in lontananza la tangenziale e chi sta  in campagna, ognuna di loro guarda fuori dalla propria finestra vedendo anche il panorama di tutte le altre o  almeno di quelle a loro più vicine.

E come è possibile tutto questo?

Eh già!

Dunque dovete sapere che Sciacquandia non è un posto come tutti gli altri, è un posto che contiene tutti i posti conosciuti ed anche di più. E’ un posto dove tutti si conoscono senza conoscersi veramente, un posto dove le persone parlano con accenti diversi e dove si mangiano le stesse cose ma, ebbene si, cucinate in maniere diverse.

Il profumo che aleggia sovrano nell’aria è quello  del fancazzismo che investe con  il suo aroma anche chi fosse di indole contraria.

E’ un posto magico, dove chiunque voglia accedere può farlo ma con l’obbligo di accettare il test inquisitorio fatto dalle sciacqui powers, le paladine del potere.

Nonostante tutto i divieti sono pochi, generalmente ci si adatta al semplice buonsenso, vecchio ma sempre di moda e raramente qualche comare alza la cresta per un colpo di acidità.

Bisogna dire che grazie all’utilizzo massivo di bicarbonato e aceto l’acidità viene presto ridotta ai minimi termini e, nel caso qualcuna fosse recidiva, un bel risciacquo con acqua e ammoniaca pulisce e disinfetta tutto.

La mattina a Sciacquandia ci si scrive per il caffè, e si fa partire il quotidiano con un saluto a volte si a volte no: dipende da come gira il vento.

Non è sempre tutto chiaro come avvengano le cose in questa parte di mondo al femminile ma avvengono cose che  da nessun’altra parte accadono.

Le sciacqui power vigilano affinché tutto proceda per il meglio dando ampio sfoggio della loro conoscenza dell’animo umano e tengono viva la giornata con richieste e domande che a volte, ma solo a volte, scatenano le fantasie più fantastiche.

Ora è quasi sera e dalla mia finestra su Sciacquandia auguro a tutte le allegre comari un fantastico 2018  pieno di tutto quello che più desiderate.

Se poi vorrete le allegre comari di Sciacquandia continuerà almeno una volta a settimana.

Auguri Sciacquette!

C.